Scansiona i tuoi oggetti con lo smartphone

Lo strumento AR Copy Paste consente agli utenti di acquisire immagini di oggetti fisici e di inserirle nel computer.

AR Copy Paste

ar copy paste

Il designer e programmatore Cyril Diagne ha creato uno strumento di realtà aumentata in grado di catturare immagini di oggetti del mondo reale e aggiungerli a un programma per computer in pochi secondi.

AR Copy Paste consente agli utenti di scattare una foto di un oggetto nel mondo reale e rilasciare l’immagine in un programma per computer desktop con poche semplici azioni sul proprio smartphone.

L’app utilizza la realtà aumentata (AR) e la tecnologia di apprendimento automatico per rilevare oggetti nel mondo reale e isolare l’immagine in modo che lo sfondo venga rimosso automaticamente. Gli utenti quindi spostano lo smartphone sullo schermo del computer per incollare l’immagine dell’oggetto in un programma per computer compatibile, come Photoshop o InDesign.

Copiare e incollare in pochi secondi

Diagne ha detto che l’applicazione ha significato un processo, che di solito richiede da pochi minuti a ore, ora può essere raggiunto in pochi secondi.

“Grazie ai moderni sviluppi nell’apprendimento automatico, è ora possibile rilevare con precisione le persone e gli oggetti intorno a te, rimuovere lo sfondo automaticamente e trasferire il risultato praticamente a qualsiasi software sul tuo computer”,

ar copy paste

Open source che si adatta a tutto

AR Copy Paste può essere utilizzato su Android, iOS e desktop insieme a numerose app, come Adobe Creative Suite, Powerpoint, Keynote, MS Paint e Google Docs.

Il progettista ha utilizzato tecnologie open source sviluppate nell’ambito di due progetti di ricerca: BASNet (Boundary-Aware Salient Object Detection) e SIFT (Scale Invariant Feature Transform).

BASNet consente all’app di rilevare l’oggetto e rimuovere lo sfondo, mentre SIFT abbina le coordinate sul telefono con lo schermo del computer, per garantire che l’oggetto sia posizionato dove l’utente lo desidera.

“AR Copy Paste nasce dalla ricerca personale nel design dell’interazione, esplorando come l’apprendimento automatico può aiutare a rendere più naturali le nostre interazioni con i sistemi digitali”,

ha spiegato Diagne.

AR Copy Paste è l’ultimo di una serie di test creati da Diagne, un artista digitale di Google.

Questa volta è rimasto sorpreso dalla risposta al prototipo, con molti che hanno affermato come potesse essere utile per una serie di attività come la creazione di presentazioni, contenuti per i social media e la vendita online, e ha deciso di trasformarlo in un’applicazione.

Gli utenti possono quindi rilasciare l’immagine isolata in un programma per computer

“I casi d’uso descritti da un gruppo così ampio e diversificato di creativi avevano molto senso e hanno motivato me e un paio di amici a trasformare il prototipo in un’applicazione reale che chiunque può utilizzare”,

ha detto Diagne.

Diversi progetti hanno utilizzato l’AR di recente in risposta alle limitate interazioni nella vita reale causate dai blocchi del coronavirus.

L’artista danese-islandese Olafur Eliasson ha creato le opere di AR Wunderkammer, che consentono alle persone di portare nelle loro case materia naturale rara, tra cui un sole cocente e un vivace pulcinella di mare.

Il designer Sebastian Errazuriz, nel frattempo, ha lanciato una mostra online che consente ai collezionisti di visualizzare in anteprima le opere d’arte nella loro casa. Errazuriz ha affermato che il progetto fornisce un esempio di come la pandemia incoraggerà nuovi modi di essere creativi.

Fonte articolo >>

Vuoi ricevere le nostre ultime notizie?